Sistemi di finanziamento pubblico dell’impresa sociale e non-profit

Il progetto ha approfondito le caratteristiche ed i trend evolutivi dell’impresa sociale in quattro paesi europei (Italia, Spagna, Belgio, Inghilterra), con particolare riferimento alle misure pubbliche di finanziamento a cui possono accedere queste imprese (sia specifiche che rivolte alla generalità delle imprese). Inoltre, il progetto si è soffermato sulle potenzialità delle imprese sociali in Italia ed in Lombardia, al fine di definire dimensioni e caratteristiche di un nuovo bacino d’imprenditorialità sociale che potrà essere valorizzato attraverso politiche di sviluppo e sistemi di finanziamento mirati. A tale scopo, il progetto ha analizzato nel dettaglio alcune misure specifiche di finanziamento, riconosciute come particolarmente rilevanti.

La ricognizione delle iniziative di sostegno finanziario pubblico di cui possono beneficiare le imprese sociali ha consentito di comporre un database con oltre 40 misure. Si tratta in prevalenza di linee finanziarie non specialistiche, dove cioè le imprese sociali non appaiono in veste di beneficiario diretto ed esclusivo. Si evidenzia così, ancora una volta, lo scarso livello di istituzionalizzazione del fenomeno anche guardando ad altri comparti ad esso prossimi come il settore nonprofit, l’economia sociale, ecc. Per quanto riguarda la tipologia del finanziamento nella maggior parte dei casi si tratta di prestiti a tasso agevolato e con modalità di restituzione del capitale differite su ampi archi temporali. Non mancano i contributi a fondo perduto, ma questi costituiscono una parte limitata del finanziamento. L’accesso ai fondi riguarda in via quasi esclusiva le organizzazioni di impresa sociale e i soggetti che le promuovono e gestiscono (soci, lavoratori, ecc.), anche se si segnalano iniziative che finanziano la domanda di beni e di servizi che queste imprese intendono soddisfare.
A partire da questa analisi sono state suggerite alcune raccomandazioni sotto forma di guidelines suddivise in due parti: la prima contiene le azioni preliminari necessarie per creare un contesto conoscitivo e di policy favorevole all’adozione di misure di finanziamento in grado di rispondere alle esigenze di un comparto imprenditoriale che presenta non solo una significativa dinamica di crescita, ma un’altrettanto rilevante tendenza alla differenziazione interna per forma giuridico-organizzativa e per settore d’intervento. La seconda parte contiene invece vere e proprie misure per qualificare e ulteriormente ampliare le forme di finanziamento pubbliche destinate a questa particolare popolazione di imprese.

Coordinatore: Flaviano Zandonai, Euricse
Partner: Finlombarda
 
Risultati raggiunti:        
-        1 database completo delle misure pubbliche di finanziamento che riguardano direttamente e indirettamente l’impresa sociale predisposto e linee guida definite, relativo a 4 Pesi Europei, all’Italia e alla Regione Lombardia
-        1 rapporto finale (si veda lista pubblicazioni)