L’impatto economico della cooperazione in provincia di Trento

Partendo da un’analisi generale del sistema cooperativo trentino, il progetto di ricerca si è proposto di sopperire alla mancanza di dati statistici capaci di valutare con precisione i tratti economico-finanziari delle imprese cooperative trentine ed il loro impatto sul tessuto economico locale. Obiettivo della ricerca era infatti quello di concentrare l’analisi sulla dimensione quantitativa dell’impatto delle cooperative sul sistema economico locale, pur sapendo della rilevanza anche sociale del fenomeno e della produzione di esternalità anche diverse da quelle economiche considerate. L’analisi quantitativa permette comunque di focalizzare l’attenzione sulla capacità di generazione di benessere economico da parte della cooperazione locale, mettendo in luce quindi la rilevanza delle imprese cooperative rispetto alla produzione e all’occupazione provinciale. Da un punto di vista metodologico, la stima del ruolo economico del sistema cooperativo è stata realizzata attraverso un’analisi di tipo input/output e si è avvalso di una matrice composta da tre tavole: i) tavola intersettoriale; ii) tavola degli impieghi finali; iii) tavola degli impieghi primari e delle risorse. Tali analisi sono state condotte distinguendo tra il contributo diretto che le cooperative hanno avuto nella produzione di reddito e occupazione, le conseguenze generate per le stesse variabili in imprese diverse da quelle cooperative e che scambiano con le cooperative beni e servizi (effetti identificati come contributo indiretto) e nuove misure del valore creato dall’impiego, per consumi finali di beni e servizi non cooperativi, dei redditi diretti e indiretti generati dalla produzione cooperativa (impatto indotto).
I risultati della ricerca sono molto positivi e danno conferma non solo della rilevanza del movimento in Provincia di Trento, ma anche dell’importanza di utilizzare strumenti completi quali quelli utilizzati nella ricerca. I dati riferiti all’economia trentina per l’anno 2005 fanno emergere come il sistema cooperativo sia ben consolidato, costituito da 623 imprese e 229mila soci, per un patrimonio complessivo netto di 2 miliardi di euro e con un valore totale della produzione pari a 3.248,9 milioni di euro. La ricerca estrapola indicatori dell'impatto indiretto ed indotto e giunge a concludere che nonostante le cooperative rappresentino solamente l’1% del totale delle imprese attive in provincia di Trento, la loro capacità di generare valore, reddito e occupazione raggiunge livelli decisamente elevati: il 13% di produzione e valore aggiunto e il 15% di occupati. Tali dati assegnano alla ricerca il valore di essere riuscita a confermare che la presenza di una rete di imprese radicate nel territorio riesce, facendo sistema, a contribuire in modo assolutamente significativo alla generazione di benessere, stabilità e crescita.

Coordinatore: Eddi Fontanari, Università dell’Insubria
 
 
Risultati raggiunti:
 
-        1 matrice input/output
-        1 Working Paper Euricse (si veda lista working paper)
-        1 seminario di presentazione con i principali stakeholder (ricercatori, Federazione Trentina della Cooperazione, enti locali).