Progetti EU

 

Euricse monitora regolarmente le linee di finanziamento europee ed internazionali che promuovono, attraverso bandi e call for proposal/call for tender, tematiche di interesse dell’Istituto.
Per quanto riguarda i progetti di ricerca, tra i programmi di maggior interesse per Euricse c’è senz’altro il Settimo Programma Quadro (Seventh Framework Programme - FP7), uno dei principali strumenti attraverso cui la Commissione Europea sostiene la ricerca e l’innovazione in Europa. In particolare, Euricse ha partecipato a numerose azioni Marie Curie, volte a favorire la mobilità dei ricercatori nel mondo, ed ha presentato diversi progetti di ricerca nell’ambito del programma Cooperation, che annovera tra i temi promossi anche Socio Economic Sciencies and Humanities. Dato l’ampio spettro delle tematiche di ricerca approfondite e la natura “ricerca-azione” di parte dei progetti sviluppati da Euricse, numerose sono le Direzioni Generali della Commissione che promuovono bandi potenzialmente interessanti per l’Istituto, a partire dalla DG EuropeAid, alla DG Employment- Social Affairs and Inclusion (Euricse è coinvolto in diversi progetti PROGRESS), alla DG Enterprise. Con quest’ultima in particolare si è stabilita negli ultimi anni un dialogo proficuo, che ha portato all’attribuzione diretta da parte della Direzione di consulenze ed incarichi.
Idonei a supportare le attività di Euricse sono anche i Fondi strutturali ed in particolare il Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del quale Euricse vede attualmente finanziato un importante progetto di formazione. Considerato l’impegno di Euricse anche in attività di formazione, un’altra linea di finanziamento monitorata è il Lifelong learning programme - LLP, coordinato dalla DG Education and Culture della Commissione Europea e volto appunto a sostenere la formazione continua di ricercatori e personale di staff. In quest’ambito, Euricse ha partecipato al programma Erasmus Mundus e ad alcuni progetti Leonardo.

 

Study on the implementation of Regulation 1435/2003 on the Statute for European Cooperative Society

Il “progetto SCE” è stato realizzato nell’ambito di un contratto tra la DG Impresa e Industria della Commissione Europea, e un consorzio composto da Cooperative s Europe, EKAI Center e Euricse, che rappresenta e guida il consorzio.
L’oggetto del contratto era “uno studio sull’implementazione del Regolamento 1435/2003 sullo Statuto della Società Cooperativa Europea (Societas Cooperativa Europaea – SCE) negli Stati Membri dell’UE e nei Paesi dell’ (Norvegia, Islanda e Liechtenstein): regole applicate alla SCE, legislazione nazionale sulle cooperative e impatto dello Statuto sulle legislazioni nazionali e la promozione delle cooperative nei Paesi Europei; raccomandazioni per una futura legislazione in materia”.

Lo studio finale e i risultati della ricerca sono stati presentati durante una Conferenza Internazionale che si è svolta Bruxelles il 5 ottobre 2010. Hanno partecipato alla conferenza 70 esperti provenienti da 19 Paesi e i rappresentanti della DG Impresa e Industria della Commissione Europea.

The voice of research administrators

Un network di eccellenza del personale amministrativo

Euricse è uno dei 100 partner da tutta Europa di Targeted Network/BESTPRACT, l’azione per la creazione di una rete del personale tecnico/amministrativo impiegato a supporto dei ricercatori coinvolti nei prog

Progetto europeo Marie Curie – IAPP: C-BIRD

Responsabile: Jacopo Sforzi, Euricse

Gruppo di lavoro: Jacopo Sforzi, Euricse, Giulia Galera, Euricse; 16 tra ricercatori e practitioner coinvolti nel progetto dai diversi enti partner.

EUCoopC | European Coop Campus

Scopo del progetto è migliorare le competenze dei soci e degli amministratori delle cooperative con particolare riguardo alle caratteristiche, ai valori e ai principi dell’identità cooperativa.

INT.RE.COOP | International Research Exchange on Cooperatives

Negli ultimi anni si è assistito all’emergere di numerose nuove iniziative cooperative sia in settori tradizionali che in nuovi settori. La così detta resilience (adattabilità) delle organizzazioni cooperative è ormai ampiamente riconosciuta sia dai policy maker che dell’opinione pubblica, così come da numerose organizzazioni internazionali – come dimostra la decisione delle UN di dichiarare il 2012 “l’anno internazionale delle cooperative”. Di qui, la crescente necessità di comprendere se e come le cooperative possano svolgere un ruolo significativo nell’affrontare le drammatiche conseguenze della crisi globale e nel riformare il sistema che ha contributo a generarla.

Produzione di abitabilità e condizioni di efficacia di interventi di social housing

Francesco Minora, Italia.
Ricercatore post dottorato ad Euricse

Il progetto vuole studiare i meccanismi e le logiche di produzione di abitabilità, intesa come un particolare tipo di bene comune (common), articolato insieme di risorse e di vincoli a disposizione di un territorio e della società locale su di esso insediata. Attraverso la disamina di diversi casi di studio particolarmente emblematici collocati sia nel contesto nazionale che europeo, l'azione di ricerca intende sviluppare una riflessione critica sull’azione spontanea di comunità locali auto – organizzate finalizzata alla produzione di edilizia residenziale osservando innanzitutto gli esiti fisici e sociali che queste azioni producono. Tali riflessioni verranno successivamente contestualizzate al caso trentino, mediante un’analisi comparativa, che argomenti l’opportunità di sviluppare a livello locale interventi di Social Houing ispirati alla logica del coinvolgimento di comunità in grado di superare alcune fragilità dell’attuale sistema abitativo. 

Il supporto per lo sviluppo rurale in Montenegro attraverso la riabilitazione del sistema cooperativo

Il progetto “Montenegro” si inserisce nel programma della Commissione Europea IPA 2008 – supporting measures, destinato ai Paesi che mostrano una vocazione europea per il periodo 2007-2013. L’assistenza è fornita nel contesto dei partenariati europei dei paesi candidati potenziali e dei partenariati per l’adesione dei paesi candidati effettivi. Essendo uno strumento tendenzialmente flessibile, l’IPA fornisce un’assistenza che dipende dai progressi compiuti dai paesi beneficiari e dalle loro esigenze, secondo quanto emerge dalle valutazioni e dai documenti di strategia annuali della Commissione. 

Prometeus - Promoting social economy in Romania through research, education and training at European standards

PROMETEUS – Promoting social economy in Romania through research, education and training at European standards  

 
Programma Europeo: Programma operativo per lo sviluppo delle risorse umane Romania OPHRD Romania – Fondo Sociale Europeo e Governo Rumeno (Operational Programme for Human Resources Development Romania OPHRD Romania – European Social Fund and Romanian Government)

Il progetto ha la finalità di promuovere l'economia sociale in Romania (cooperative e d imprese sociali) come strumento di creazione di lavoro, sviluppo economico ed inclusione sociale.
 

Ariadne - la guida manageriale per l'Economia Sociale

ARIADNE, la guida manageriale per l'Economia Sociale basata su abilità intrinseche, competenze e valori: dedizione, comportamento e motivazione

Il progetto mira a trasferire un innovativo “pacchetto formativo per il management dell'economia sociale” di origine francese (lanciato da ESCEM nel marzo 2009), in altri Paesi europei, nonchè migliorarlo ed arricchirlo attraverso il confronto con attività formative già esistenti in alcuni dei paesi partner.

RECOSET | Programma internazionale di scambio di staff di ricerca

Il progetto RECOSET mira a stimolare la creazione di una rete tra centri di ricerca impegnati nello studio di cooperative ed imprese sociali. I partner coinvolti, oltre ad Euricse, sono EMES (Belgium), l’Università di Trento, la Facoltà di Filosofia dell’Università di Belgrado (Serbia), ICARE (Armenia), Oracul (Belarus) e SESPS (Ukraine).