Cantieri

A partire dal 2010 Euricse ha avviato – d’intesa con la Federazione Trentina della Cooperazione – una serie di gruppi di lavoro (o Cantieri) per i principali settori della cooperazione trentina.

Il Cantiere consiste in uno spazio riservato in cui i rappresentanti delle cooperative possano confrontarsi per identificare e affrontare problemi comuni e di importanza strategica per il settore. Oltre ad offrire lo spazio per l’incontro, Euricse contribuisce al Cantiere organizzando la conversazione, portando spunti di riflessione che emergono dal mondo della ricerca e preparando interventi puntuali sui temi più sentiti tra i partecipanti.

 Un gruppo di circa 10-15 persone per ogni settore, scelte in base alle competenze maturate nel proprio ambito di attività, ha trovato nel Cantiere un luogo dove discutere in modo informale e riservato di questioni riguardanti il futuro della cooperazione: dalla governance al modello organizzativo, dal ruolo dei soci ai nuovi settori di crescita, dal rapporto con lo sviluppo locale alla dimensione internazionale.

Ad oggi sono stati attivati tre Cantieri: 

  • Cantiere per la Cooperazione Agricola

  • Cantiere per il Credito Cooperativo

  • Cantiere sull’Housing Sociale

 

Cantiere sul social housing

Il Cantiere sull’Housing Sociale è nato per affrontare un tema che oltre ad essere di grande attualità si pone come possibile punto di contatto tra vari settori del mondo cooperativo, tra cui in particolare le cooperative di lavoro e quelle sociali.

Cantiere per il credito cooperativo

Il Cantiere per il Credito Cooperativo ha affrontato in un primo momento il tema della regolamentazione del credito e in particolare delle implicazioni della riforma degli accordi di Basilea per il credito cooperativo, a cui è stato dedicato anche un convegno organizzato con il supporto della Provincia Autonoma di Trento.

Cantiere per la cooperazione agricola

Il Cantiere per la Cooperazione Agricola sta prendendo in esame una serie di temi di particolare interesse per le cooperative trentine che operano in questo settore, e che spaziano dall’agricoltura di montagna nel contesto delle politiche europee al tema del recesso del socio nelle cooperative agricole.

 Le attività del Cantiere hanno portato alla stesura di due position paper sulla riforma della politica agricola comunitaria (PAC): uno sul tema degli aiuti di stato alle grandi imprese cooperative, e l’altro sulle specificità e l’importanza dell’agricoltura di montagna. In relazione a questa attività sul futuro della PAC è stato anche organizzato un incontro con l’onorevole Paolo de Castro, Presidente della Commissione per l’Agricoltura del Parlamento Europeo. Gli sforzi congiunti di Euricse e della Federazione Trentina della Cooperazione su questo fronte hanno portato nel 2011 a risultati importanti: con l’approvazione della Relazione Dess al Parlamento Europeo prima, e la proposta di Regolamento per lo Sviluppo Rurale da parte della Commissione poi, l’Unione Europea sembra aver sposato la tesi che le grandi imprese cooperative in agricoltura non possono essere accomunate alle grandi imprese di capitali in materia di aiuti di stato.