L'innovazione nelle imprese cooperative e sociali | Aperte le iscrizioni


Quali sono le opportunità che si aprono nei periodi di crisi economica e sociale? In che modo le imprese cooperative e sociale possono sfruttare i propri punti di forza? Quali sono i vantaggi competitivi su cui puntare? In che modo ideare e realizzare innovazione di prodotto e di processo? Quali risorse si possono utilizzare?

La risposta a queste e tante altre domande darà il Corso di alta formazione "L'innovazione nelle imprese cooperative e sociali" rivolto ai Dirigenti di imprese sociali e cooperative promosso da Euricse e Aiccon che partirà il 6 marzo 2014 a Rovereto. Le iscrizioni chiudono il 15 febbraio e per accedere è possibile chiedere a FonCoop il riconoscimento di un voucher formativo oppure l’utilizzo del proprio “conto formativo” per la copertura parziale o totale della quota di iscrizione.

Per maggiori informazioni su quest’opportunità abbiamo rivolto alcune domande a Francesco Agostino, direttore di Fon.Coop.

Direttore, cos'è FonCoop e cosa mette a disposizione delle cooperative?

Fon.Coop è il Fondo Interprofessionale per la formazione continua delle imprese cooperative e del non-profit, i soci fondatori sono Confcooperative, Legacoop e Agci insieme a Cgil Cisl e Uil. Obiettivo del Fondo è finanziare la formazione delle imprese aderenti, e questo significa che un’impresa, attraverso la semplice adesione, può richiedere un finanziamento per fare formazione. L’adesione è gratuita in quanto lo 0,30% è un contributo obbligatorio già versato dalle imprese e dai lavoratori. A fronte di questi versamenti ricevuti, il Fondo eroga finanziamenti a fondo perduto per la formazione.

In questo caso (corso L’innovazione nelle imprese cooperative e sociali di Euricse/Aiccon), come le cooperative possono sfruttare le offerte Fon.Coop?


Le cooperative, le associazioni, le onlus, le ong e le organizzazioni non-profit possono richiederci un finanziamento a patto che siano aderenti. Esistono diverse opportunità di utilizzo dei finanziamenti di Fon.Coop. Le imprese associate a noi da più anni possono utilizzare il proprio Conto Formativo, da soli o in aggregazione mentre le altre, e parlo soprattutto alle PMI ed alle neoaderenti, possono presentare un piano formativo con l’Avviso 23 Fondo di Rotazione, pubblicato lo scorso ottobre. C’è ancora tempo per partecipare, sul sito ci sono tutte le informazioni ed è possibile chiamare il numero verde 800 912 429 per l’assistenza.


Secondo lei in che modo la formazione può aiutare processi di innovazione nelle imprese?

I nostri canali di finanziamento sono strumenti versatili che consentono alle imprese di predisporre sulla base del proprio “fabbisogno di competitività” la formazione più idonea alla crescita delle competenze dei propri lavoratori e soci. Rispetto al ricco panorama di attività imprenditoriali innovative messe in campo dalle cooperative, riteniamo infatti che il modo migliore sia lasciare ampia libertà di scelta delle tematiche, delle modalità formative e delle partnership da attivare per creare reti di relazioni e di collaborazioni. La nostra offerta è in sintesi “attrezzata” per rispondere alla domanda di formazione delle aderenti, sia essa innovativa che di tipo tradizionale, ed è anche in grado di promuovere politiche d’indirizzo su aspetti rilevanti, come ad esempio la formazione per le imprese in crisi occupazionale e per i lavoratori in ammortizzatori sociali - Avviso 18.


Perché la formazione è importante per le cooperative?

Ciò che differenzia una cooperativa da altre forme d’impresa è la centralità del capitale umano. E nelle cooperative l’investimento in formazione è più alto che altrove, un comportamento documentato statisticamente negli anni e confermato in questo periodo di crisi. La nostra offerta risponde a questa virtuosa caratteristica del movimento cooperativo ed i risultati che abbiamo raggiunto lo dimostrano: in 10 anni di attività abbiamo finanziato piani formativi per 120 milioni di euro che hanno coinvolto 250.000 persone, di cui la metà sono donne, e raggiunto una considerevole equità redistributiva –è infatti molto alta la partecipazione delle imprese al di sotto dei 50 dipendenti – anche grazie a servizi di assistenza che aiutano le imprese a presentare le domande di finanziamento.

Ci può presentare brevemente i risultati delle vostre attività nel 2013?

Nel 2013 sono stati stanziati 25 milioni di euro per piani aziendali sui tradizionali canali di offerta – Conto Formativo e Fondo di Rotazione – e per le imprese in crisi. Inoltre abbiamo sperimentato con successo una formula di Avviso “sempre aperto”, dedicato a tematiche ricorrenti (lingue, informatica e sicurezza), senza valutazione e con tempi rapidi di avvio delle attività formative. L’Avviso ha avuto un grande successo e lo riproporremo sicuramente nel 2014.

Scarica la brochure del Corso o visita il sito laboratorioinnovazione.it

Iscriviti al corso!