Consistenza e caratteristiche delle imprese cooperative e sociali

Nonostante la crescente rilevanza economica e sociale delle cooperative e delle imprese sociali, non esiste ad oggi un’adeguata disponibilità di informazioni in grado di consentire un monitoraggio della dimensione economica ed occupazionale, delle caratteristiche strutturali e delle performance di queste imprese. La mancanza di conoscenza organica del fenomeno penalizza gravemente il settore.

Euricse intende costituire un’unità di ricerca volta all’analisi del contributo delle cooperative e delle imprese sociali allo sviluppo economico e sociale del territorio in cui esse operano. Base principale per le analisi e le ricerche condotte dall’area è la banca dati integrata (datawarehouse) sviluppata e costantemente aggiornata dall’Osservatorio sulle cooperative di Euricse.

Il 2010 è stato dedicato all’ideazione e alla costruzione della banca dati integrata (datawarehouse) a livello italiano, nella quale sono confluite le informazioni anagrafiche e i dati economico-finanziari per gli anni 2007 e 2008 delle aziende italiane ed in particolare delle cooperative italiane, al fine di consentire un confronto tra il settore della cooperazione ed il settore for-profit. Primario obiettivo del lavoro dei prossimi anni è l’aggiornamento annuale dei dati economico-finanziari delle cooperative italiane e l’integrazione nel datawarehouse di informazioni di origine statistico-amministrativa, quali ad esempio quelle contenute in ASIA (l’Archivio Statistico delle Imprese Attive dell’Istat) ed il Registro delle revisioni contabili delle associazioni di settore, nonché di altre banche dati che verranno individuate nel corso degli anni, con particolare attenzione all’integrazione di dati relativi all’ambito occupazionale. A tal fine si cercherà di consolidare collaborazioni con organismi pubblici ed associazioni di settore al fine di ottenere l’accesso alle informazioni di interesse per l’area di ricerca. 

 

Coordinatore scientifico

MAURIZIO CARPITA è uno statistico. I suoi interessi di ricerca riguardano la raccolta e l’organizzazione delle basi dati, i metodi (Analisi di Rasch) e i modelli (Equazioni Strutturali e Multilivello), le tecniche (Analisi delle Componenti Principali Non Lineare e l’Analisi Fattoriale) e gli algoritmi (Alberi Decisionali e Foreste Casuali) per la misurazione delle percezioni e per le applicazioni di analisi dei dati nelle Scienze Economiche e Sociali. Nei suoi studi si è occupato in particolare della misura della qualità soggettiva del lavoro e dell’impatto socio-economico delle cooperative, delle organizzazioni nonprofit e delle imprese sociali. Altri studi hanno riguardato i metodi statistici per la valutazione dell’efficienza e dell’efficacia dei servizi di pubblica utilità alla persona, il sistema della formazione universitaria in Italia e le moderne tecniche statistiche di analisi dei dati provenienti dal web (Data Analytics). È Direttore Scientifico del Centro di Studi e di Ricerca “Dati, Metodi e Sistemi” dell’Università degli Studi di Brescia e componente del Gruppo Permanente della Società Italiana di Statistica “Statistica per la Valutazione e la Qualità nei Servizi”. È componente del Consiglio Direttivo della “Società Italiana di Statistica”, del Comitato Scientifico del “Istituto per la Promozione dei Lavoratori” della Provincia di Bolzano e del Comitato Esecutivo della Rivista “Statistica & Applicazioni”. Ha conseguito la laurea in Economia Politica all’Università degli Studi di Trento nel 1988 e il dottorato in Statistica Metodologica nella stessa Università nel 1993. Dal 2005 è Professore Ordinario di Statistica all’Università degli Studi di Brescia, dove insegna Statistica, Analisi Previsionale, Analisi dei dati e Data Mining per le decisioni economiche e aziendali; fa parte del Collegio dei Docenti del Dottorato in “Statistica Metodologica e Applicata” dell’Università degli Studi di Milano-Bicocca.

Elenco Progetti

Data Warehouse

Questo progetto ha come obiettivo la raccolta, l’organizzazione e l’analisi di dati statistici sulle cooperative sia a livello nazionale che europeo, in collaborazione con altri centri di ricerca italiani e stranieri, al fine di costruire una banca dati integrata (datawarehouse), costantemente aggiornata, che permetta la diffusione periodica di rapporti statistici a livello nazionale ed europeo per favorire una maggiore conoscenza del valore economico e sociale di queste forme di impresa da parte dei diversi stakeholder.

 

La rilevanza della cooperazione in Italia

Obiettivo della ricerca è studiare l’impatto economico del sistema cooperativo italiano nel tessuto produttivo nazionale. Il lavoro si articola in una prima fase in cui si procede alla predisposizione di una banca dati contenente le variabili macroeconomiche necessarie all’applicazione dell’analisi input/output (produzione lorda, consumi intermedi, valore aggiunto e redditi da lavoro dipendente). Basandosi su questi dati sarà creato il “conto satellite” (imprese cooperative e imprese da queste controllate) del movimento cooperativo nazionale.

World Cooperative Monitor

L’obiettivo principale del progetto World Co-operative Monitor è di sviluppare un ranking delle più grandi organizzazioni cooperative e mutue a livello globale.

E' ora disponibile l'edizione 2014 del rapporto World Co-operative Monitor.

World Co-operative Monitor 2014

Executive Summary 2014

L’International Cooperative Alliance (ICA) ha avviato nel 2005 l’iniziativa Global300, un progetto finalizzato ad individuare le 300 più grandi organizzazioni cooperative e mutue a livello mondiale.

Con la partnership tecnico-scientifica di Euricse il Rapporto di ICA acquista un rinnovato rigore metodologico. Euricse coordina un comitato scientifico composto da esperti di livello internazionale nella pianificazione, la raccolta ed elaborazione dei dati e la diffusione dei risultati.